Acquista Online su
IlGiardinodeiLibri.it

 

Presente su:
Cercami.org
Lazio-Aziende.net



Sabato 2 Aprile 2011 ore 15 Roma Piazza del Campidoglio presidio per dire no alla vivisezione si alla ricerca senza animali

Il 2 Aprile 2011 nel contesto prestigioso di Piazza del Campidoglio a Roma, l'Ass. Memento Naturae porterà in campo tre battaglie:

1) la mozione per approvare il ddl 53-2008 in Parlamento;

2) l'opposizione al possibile slittamento dal 2013 al 2019 della data stabilita per l'abolizione completa dei test animali per la cosmetica (come vogliono le industrie commerciali del settore);

3) la richiesta di chiarezza sulle reali intenzioni della Direttiva THMPD, con la quale le Multinazionali del Farmaco sembrerebbero voler impedire dal 1 aprile 2011 ad un cittadino europeo, di curarsi in maniera differente dal loro regime medico, quello imposto dai media e da una falsa ricerca che tortura animali per immettere composti chimici a discapito della nostra salute.

Interesse di tutto questo è sostenere con forza e impegno tali iniziative, al di là delle sigle o delle diverse associazioni. Crediamo che per "battaglie" come queste non sia mai utile rivendicare alcuna appartenenza ideologica.

Gli animali non sono uguali a noi ed è proprio per questo che vogliamo tutelare e difendere la loro differenza: il loro istinto contrapposto alla nostra ragione, la loro immediatezza contrapposta alle nostre sovrastrutture, il loro non possedere neanche la propria vita e la propria libertà di contro a noi che accumuliamo montagne di cose inutili.

Gli animali non devono pertanto essere "umanizzati", poiché non potranno mai rispondere alle classificazioni moralizzanti in cui li vorremmo inserire. È preferibile, quindi, rispettarli per ciò che è la loro vera natura anziché amarli quasi morbosamente e secondo i nostro parametri puramente soggettivi.

La battaglia per abolire la vivisezione è una battaglia per la Verità e per la Giustizia. E questo può essere ben compreso da chi aspira ad una civiltà di donne e uomini liberi.

Il nostro obiettivo è l'ottenimento della più ampia condivisione e diffusione, in maniera chiara e trasversale, dell'importanza delle tre battaglie che porteremo sabato in piazza.

Rivolgiamo l'invito a tutte le persone che hanno veramente a cuore la sorte degli animali utilizzati nei laboratori, ad intervenire con i propri striscioni, purché richiamino "veramente" ad un impegno per la causa e non ad una semplice passerella per l'occasione.

Si può essere a-specisti, anti-specisti, di destra, di sinistra, di centro: per noi rimangono solo sigle superficiali, frutto di un vuoto interno di valori e figlie di una società attenta solo all'immagine e all'apparenza, perché come amava dire Josè Ortega y Gasset "essere di destra o essere di sinistra vuol dire scegliere uno dei molti modi che si presentano ad una persona per essere un imbecille".

Mai come oggi è un pensiero che rispecchia pienamente la realtà politica attuale.

Noi preferiamo ESSERE ESEMPIO.

Esempio di abnegazione, di spersonalizzazione, di coerenza, di determinazione, di volontà e di propositività nei confronti di esseri scevri da ciò che è la "nostra" politica, quotidianamente sacrificati a milioni sull'altare di una "falsa scienza", nella segretezza e nell'indifferenza più assoluta ed in camere della morte dove non è lecito sapere la verità!

Memento Naturae porta avanti precise scelte, mettendosi in gioco e rischiando talvolta di sbagliare. Crediamo fortemente che la campagna che abbiamo iniziato per proporre alle amministrazioni politiche il ddl 53-2008, sia una azione concreta per salvare animali dalla sperimentazione.

Abbiamo iniziato a farlo a Roma e vorremmo poter condividere questa nostra battaglia con chiunque, in ogni parte d'Italia, voglia offrire il suo estro, per dare un risalto costruttivo alla causa.

È sulla base di queste motivazioni che scenderemo in piazza.

Vogliamo creare valide sinergie e agire in concreto, anziché perdere tempo prezioso in sterili contenuti, inutili ad esseri che conoscono solo la sofferenza.